Catalogo di percorsi formativi per l’inclusione socio-lavorativa dei detenuti

fondo

FSE

codice procedura di attivazione

oggetto

Catalogo di percorsi formativi per l'inclusione socio-lavorativa dei detenuti

tipologia di beneficiari

Partenariati, detenuti minori e detenuti adulti

data di pubblicazione

18/01/2018

data di scadenza

17/02/2018

Obiettivi
Favorire il riconoscimento, l’acquisizione e l’implementazione delle competenze dei destinatari, al fine di rafforzarne le condizioni di occupabilità futura attraverso lo strumento di un “Catalogo di percorsi formativi per l’inclusione socio-lavorativa dei detenuti”, articolato in due sezioni, una contenente i percorsi rivolti a detenuti in carico presso gli Istituti minorili e l’altra contenente percorsi rivolti a detenuti in carico presso gli Istituti penitenziari per adulti.

Beneficiari (art. 3 dell’Avviso)
Partenariati, articolati nelle composizioni sotto indicate.
Per le proposte formative rivolte ai detenuti minori, il partenariato proponente deve essere composto, a pena di esclusione, dai seguenti soggetti:
– 1 organismo di formazione, con il ruolo di capofila:
– 1 soggetto del terzo settore, come definito dal Decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117
L’art. 3 dell’Avviso specifica nel dettaglio i requisiti richiesti ai soggetti del partenariato

Destinatari (art. 5 dell’Avviso)
Destinatari del presente Avviso sono i detenuti minori in carico presso l’Istituto Penale Minorile di Nisida (Na), l’Istituto Penale Minorile di Airola (Bn) e presso il Servizio Diurno polifunzionale di S. Maria C. V. (Ce), come previsto dalla D.G.R. n. 293/2017, ed i detenuti adulti in carico presso gli Istituti penitenziari campani, come previsto dalla D.G.R. n. 494/2017.
L’Istituto penitenziario di riferimento, sulla base di criteri che assicurino i principi di trasparenza e di imparzialità, individua i partecipanti ai percorsi formativi, nel rispetto della normativa di riferimento.

Articolazione dell’Intervento (art. 2 dell’Avviso)
La realizzazione di percorsi formativi rivolti a detenuti minori e adulti e prevede una metodologia basata sulla  personalizzazione dell’apprendimento in funzione delle conoscenze e delle abilità dei singoli partecipanti, nonché l’attestazione delle competenze acquisite.
I soggetti proponenti, pena l’esclusione, possono presentare massimo due proposte progettuali, di cui una articolata in massimo tre percorsi formativi rivolti ai detenuti minori ed una articolata in massimo tre percorsi formativi rivolti ai detenuti adulti.
Ciascuna proposta progettuale deve, a pena di esclusione, prevedere percorsi formativi della durata massima di 600 ore, articolati in un arco temporale massimo di 12 mesi.
Le proposte progettuali, pena l’esclusione, devono essere articolate in percorsi formativi che prevedano i seguenti requisiti:
– essere finalizzati all’acquisizione di qualifiche professionali previste, in coerenza con il suindicato Repertorio regionale, negli allegati al presente Avviso:
◦ A.1 “Settori Economico Professionali e qualificazioni – detenuti minori” – EQF 2 e 3,
◦ A.2 “Settori Economico Professionali e qualificazioni – detenuti adulti”- EQF 3 e 4;
– essere articolati in Unità Formative (UF) in un rapporto di corrispondenza univoca con le Unità di Competenze (UC), secondo quanto prescritto dalla D.G.R. n. 808/2015;
– essere di durata complessiva non superiore a 600 ore, nel rispetto del monte ore previsto per livello EQF della singola qualificazione programmata;
– prevedere l’acquisizione di almeno due delle seguenti Key Competences (rif. Raccomandazione UE 962/2006): competenza digitale, comunicazione nella lingua straniera, competenze sociali e civiche. Il riferimento per lo standard formativo minimo in termini di range temporale è quello determinato nelle Tabelle ex Allegato A alla D.G.R. n. -808/2015;
– essere rivolti, in considerazione della particolarità dell’utenza, ad un numero di allievi compresi tra un minimo di 5 ad un massimo di 10;
– prevedere un’indennità oraria di frequenza allievi, pari a €. 1,00
Ai fini del rilascio della certificazione delle competenze acquisite, è richiesta l’effettiva partecipazione da parte di ciascun allievo di almeno il 70% del totale delle ore di formazione previste dal proprio percorso personalizzato.
I percorsi formativi previsti nelle proposte progettuali, valutate positivamente da una Commissione appositamente individuata, compongono il Catalogo finalizzato all’inclusione socio – lavorativa dei detenuti.

Modalità e termini per la presentazione delle proposte  (art. 7 dell’Avviso)
Ciascuna proposta progettuale, pena l’esclusione, deve essere presentata dal soggetto capofila del raggruppamento, separatamente per la “Sezione Minori e la “Sezione Adulti”, esclusivamente a mezzo della PEC istituzionale del soggetto capofila stesso, all’indirizzo catalogodetenuti@pec.regione.campania.it entro e non oltre le ore 24.00 del 30° giorno a decorrere dal giorno successivo dalla data di pubblicazione del presente Avviso sul BURC della Regione Campania.
Nel caso in cui la data di scadenza coincida con un giorno festivo, la stessa si intende prorogata automaticamente al giorno feriale successivo.
Ciascuna proposta progettuale deve, a pena di esclusione, essere inviata mediante singola PEC, che identifichi, inequivocabilmente, l’Avviso pubblico, specificando nell’oggetto, a seconda della tipologia, “POR Campania FSE 2014/2020 – Catalogo di percorsi formativi per l’inclusione socio – lavorativa dei detenuti minori” oppure “POR Campania FSE 2014/2020 – Catalogo di percorsi formativi per l’inclusione socio – lavorativa dei detenuti adulti”.
Ciascuna proposta progettuale deve, a pena di esclusione, essere presentata utilizzando la
modulistica allegata al presente Avviso, in formato elettronico digitale con estensione .pdf, compilata e sottoscritta in tutte le parti previste e comprendere i documenti previsti dall’Art. 7 del DD n. 7 – DG 5 del 17/01/2018

Responsabile del Procedimento, informazioni sull’Avviso pubblico e modulistica (art. 16 dell’Avviso)
Il Responsabile Unico del Procedimento è la dott.ssa Fortunata Caragliano, Direttore Generale della D.G. 50.05 “Politiche Sociali e Socio-Sanitarie”.
Il presente Avviso, comprensivo degli allegati, è reperibile sul sito internet della Regione Campania, all’indirizzo http://www.regione.campania.it.
Per informazioni, gli interessati possono rivolgersi alla Direzione Generale per le Politiche Sociali e Socio-Sanitarie, chiamando al numero telefonico 0817963941, nei giorni di martedì e giovedì, dalle ore 11.00 alle ore 13.00.

Dotazione finanziaria
€. 4.000.000,00, di cui €. 2.000.000,00 destinati ai detenuti minori e €.2.000.000,00 destinati ai detenuti adulti

Asse, Priorità di investimento, OS, R.A., Azione
Asse II, Obiettivo Specifico 7, Azione 9.2.2

La presente è una descrizione sintetica e non esaustiva dell’Avviso. Le informazioni complete sono reperibili dalla documentazione qui allegata