Fare emergere le idee progettuali delle città campane e degli altri operatori del settore giovanile per promuovere l’innovazione sui territori. Sono questi gli obiettivi del convegno, organizzato dall’assessorato ai Fondi europei e alle Politiche giovanili della Regione Campania, che si è tenuto questa mattina nella Mostra d’Oltremare di Napoli all’interno della manifestazione “Innovation Village”.
Grazie all’appuntamento odierno è stato possibile raccogliere suggerimenti per migliorare le strategie regionali utili per la definizione dei contenuti della “Conferenza Regionale Giovani e Territorio” in programma nel prossimo mese di maggio.
All’evento hanno preso parte, tra gli altri, l’assessore ai Fondi europei, Serena Angioli, e l’assessore all’Innovazione, Valeria Fascione.
“Il territorio, se sollecitato in modo adeguato – ha evidenziato l’assessore Angioli, – dà delle risposte. Questa capacità deve essere migliorata e deve far sì che generi occupazione, servizi locali e attività innovative per invertire la tendenza, ormai consolidata, dello spopolamento. I comuni che perdono le generazioni giovani perdono una capacità di innovare e di stare sul mercato. Occorrono politiche mirate alla permanenza dei giovani, ed è questo il senso della giornata: offrire stimoli e spunti di riflessione a gli amministratori locali che poi devono rielaborare”.
“Pubblico e privato sempre di più vanno di pari passo – ha sottolineato la Fascione, – è un nuovo modo di pensare, prima di tutto, che di operare. Noi, come Regione, abbiamo strumenti interessanti per il territorio e una politica di grande ascolto. Ascoltiamo il territorio, capiamo le esigenze. Quando si ha una visione condivisa è più facile fare gli abbinamenti tra pubblico e privato”.


Condividi

FacebookTwitterGoogleLinkedIn